17 mar 2012

Perchè innamorarsi dei Gta ( Recensione Gta San Andreas / Gta IV - Impressioni GTA V )

13 commenti
Come avrete capito dai miei post io adoro i giochi di macchine e al rilascio del trailer di Gta IV i miei occhi si erano sgranati e la voglia di averlo era diventata incontenibile. Infatti per la prima volta un gioco aveva unito il vero al bello, mi spiego.


In tutti i giochi i veicoli in curva restano rigidi (almeno a quei tempi era così) e quindi alla prima visione dei gipponi che si piegavano nelle curve il mio cuore ha iniziato a palpitare. Insomma, che grandiosa novità! E oltre a questo l'animazione degli incidenti (con dei fantastici voli fuori dai finestrini) o la grande idea delle cadute in moto.

A proposito, ho passato almeno qualche ora cercando di colpire i tabelloni in autostrada e vi devo dire che è fottutamente divertente! Prendete una bella moto e lanciatevi contromano per diventare dei proiettili umani e venir catapultati chissà dove!

Tralasciando le cagate il gioco mi ha ispirato. Arrivavo dall'amore per San Andreas, dalle biciclette, dalle missioni con i tir (se non avete mai portato i tir siete dei niubbi!), dagli autobus che fanno le fermate, dai quod, dalle macchine che si potevano modificare, dal parrucchiere, dalle patenti (parte più fantastica del gioco), dai jet pack.... Insomma arrivo da gta san andreas e inizia questo gioco fanta... uhm.... questo gioco bellissimo da vedere ma..... vuoto nell'anima.


Dove sono tutti i miei negozi di abiti, le mie auto, dove è tutta la magia di gta, dove sono le infinite possibilità di divertirsi? Dove avete fatto finire tutto questo?!?!

Non si sa ma qui non c'è. Non ci sono gli aerei, non ci sono le emozioni che c'erano, c'è solo un fantastico mondo micidialmente bello, micidialmente luccicoso, con internet, gli autolavaggi, i cellulari di ultima moda, ma.... ma niente bande da creare, niente case da svaligiare, niente di niente. Perchè????


Perchè nel 2010 si è deciso che la grafica facesse vendere i giochi e non infinite modalità di gioco? Perchè i giochi sono sempre più un "guarda cosa ho perso" più che "guarda cosa ho trovato"? Va sempre così, da god of war, da prince of persia, da assassin's creed, da prototype, da darksiders, perchè dalle idee geniali, fantastiche, da lacrime, siamo passati a simulazioni fantastiche di grafica ma vuote nei contenuti e nei modi?!


Insomma magari a loro si rizzano i peli delle braccia nel vedere che attraverso il vetro del palazzo del quinto piano all'angolo della strada si riesca ad intravedere il piccione che sta cagando sulla gru a sei isolati di distanza, ma cazzo culo a me no! A me divertiva stare ore nella cazzo di pista di bmx a fare l'idiota e a suonare i campanelli! Divertiva andare in palestra e diventare megaman in un giorno o un cicciobombo che dopo due panini vomitava in tutti i fast food, divertiva cercare l'abito, l'oggetto giusto.... e ora??

Ora si prende gta iv, si installa spark IV si mettono al posto delle auto senza licenza quelle vere, si mette la mod della velocità e si guarda una città che va a rotoli, caselli che diventano salerno reggio calabrie, incidenti ad ogni angolo e uomini che vengono catapultati da ogni lato. E' questo che sognavate quando avete creato GTA IV? Perchè se fosse così smettetela di sognare! Rivoglio i miei videogiochi, quelli per cui non dormivo la notte, quelli la cui trama mi faceva piangere, non voglio la grafica, rivoglio i miei giochi!

Dopo quest'approfondimento poco di parte (XD) passiamo all'analisi del trailer. Si vede come sempre bella grafica, belle spiagge, belle montagne, belle auto.

Si vede il bello del gioco, questo tramonto bellissimo, queste capotte che si alzano e abbassano, i maglioncini alla Flavio Ferrari Zumbini, ma.... mi chiedo, sarà un flop come il IV? Sarà la solita morte dei giochi? Se voglio vedere un film vado al cinema, se voglio vivere l'emozione di una capotte che si apre mi nascondo sotto le coperte e continuo ad entrare e uscire (XD), io voglio le emozioni che mi danno i giochi da quando ho 5 anni, voglio sentire quel brivido che non sento più da anni.. spero solo che anche questa volta non rimarrò deluso, spero solo che non sarà solo un altro gioco da moddare, spero solo che sarà il gioco del secolo, ma di giochi del secolo, ahimè, ce n'è sempre meno... Comunque incrocio le dita, facciamolo insieme!

Per chi non avesse visto il trailer di GTA IV eccolo qui



Per chi non conoscesse GTA San Andreas, conosciatelo (XD), perchè è il gioco che più ha realizzato il mio desiderio di gioco, quindi avete l'obbligo di giocarci!!

Per chi non conoscesse gta IV, non vi siete persi nulla!

Con questo vi saluto! Se vi è piaciuto il post condividetelo, mi farebbe piacere anche sapere cosa ne pensate! Commentate qui sotto, è gratis, non vi costa nulla e ci spinge a lavorare sempre meglio! Ciau ^^


author

Questo post è stato scritto da:

Andrea Sgarro che si occupa delle varie guide di Cod, Koa, Skyrim e che adora i giochi di auto. Puoi seguire i lavori Andrea e dei suoi amici/colleghi su Twitter, su Facebook, o su Youtube

13 risposte finora.

  1. Anonimo ha detto:

    Il cartone del clochard recita:"Need money for beer" una chicca!

  2. Andrea Sgarro ha detto:

    Non sono tanto meglio di quelli di Milano, solo più onesti XD

  3. Tomas Toffolet ha detto:

    ed è per questo che dai videogiochi sono passato piano piano sempre di più alla musica... I videogiochi non mi danno più le emozioni di qualche anno fa, a causa di una grafica sempre migliore ma di una trama sempre più scadente... E io amo i giochi con trama e con infinite possibilità di divertimento (per dire una cazzata, vedi pokemon o zelda, grafiche terribili, ma infinite possibilità di divertimento e trame lunghe = successo)

  4. Anonimo ha detto:

    Bah che dire di GTA... un gioco razzista, sessista, senza moralità, dove sono rappresentate droghe, prostitute, omicidi senza senso, et cetera.
    Diciamo che anni fa, quando uscì san andreas mi divertivo parecchio a uccidere innocenti passanti per il solo gusto di farlo.
    Poi, sono cresciuto.

  5. Tomas Toffolet ha detto:

    Su GTA in particolare la penso come te, non ho mai apprezzato a pieno questo titolo, però questo discorso lo puoi generalizzare.

  6. Anything ha detto:

    Discussione grafica/trama su cui sembriamo tutti particolarmente d'accordo, GTA sarà pure "un gioco razzista, sessista, senza moralità, dove sono rappresentate droghe, prostitute" ma è questa la trama del gioco. Come lamentarsi se in Mafia si spaccia droga, si reciclano soldi falsi o si uccide qualcuno. Può piacere o no una tipologia di gioco e, dopo aver passato ore ed ore ad investire le prostitute per rubargli i soldi, potrà essere anche terribilmente noioso, ma adesso non si facciano polemiche etico- morali su GTA del tutto fuori di testa xD

  7. Andrea Sgarro ha detto:

    Certo GTA era già da gta III la voglia insensata di andare ad uccidere dozzine di persone solo perchè si aveva la possibilità di farlo. Ma vedi mio caro anonimo i giochi sono l'estensione della nostra vita. Noi abbiamo loro per sfogare i nostri desideri, per poter vivere le emozioni che nella nostra vita non potremo mai vivere, non saremo mai un calciatore, un pilota, un soldato, o almeno non li saremo tutti! Quindi è chiaro che si sa, comprare gta, vuol dire impersonare un criminale che vuole vendetta, criminale che deve uccidere dozzine di persone così. Ma lo sai quando lo compri e le tue uccisioni non sono meno insensate di quelle che fai in cod, o di quelle che fai in amalur o in qualsiasi altro gioco. Non stiamo qui parlando dell'etica dei giochi, anche se andrebbe approfondita sicuramente, stiamo parlando della loro realizzazione come opere d'arte, perchè i videogiochi sono forme d'arte oltre che a passatempi. E quest'arte a me non piace più, non perchè non sia fantastico vedere che hanno renderizzato il sangue sul cofano quando investo qualcuno, ma perchè non hanno colpito il bersaglio al centro. Tutto qui, poi venga pure il lato etico della cosa, ma prima venga il lato estetico/intrattenitivo.

  8. Anonimo ha detto:

    Il nodo della questione è il fatto che GTA presenta un modello di delinquente vincente.
    Lungi da me il voler affermare che GTA incentivi la criminalità( sarebbe difficile da dimostrare, persino nella corretta, completa e assolutamente decidibile teoria L xD) ma il fatto che il giocatore possa uccidere chiunque voglia e compiere vari crimini senza nessuna reale conseguenza avrà di certo fatto esclamare a qualcuno "vorrei farlo nella realtà". In fondo, se la memoria non m'abbandona, quando si viene catturati dai poliziotti, si paga una cauzione, si perdono le armi e via! fuori di nuovo di prigione a delinquere.
    C'è modo e modo di presentare la violenza in un videogame, come in qualunque altro medium: ad esempio in un survival horror (dead space, resident evil,ecc) la violenza è necessaria per la propria sopravvivenza; certi giochi stealth si possono portare a termine senza uccidere nessuno, addormentando le guardie con armi a tranquillanti; altri giochi offrono la facoltà di scegliere se essere buoni o cattivi con pesanti ricadute su trama e gameplay( infamous,ecc).
    Insomma, un videogame dovrebbe lasciare al giocatore la libertà di scegliere la propria strada, ma devono pur esserci delle conseguenze alle proprie azioni!
    Volendo ampliare il discorso, la stessa questione si pone a proposito di film sulla mafia: alcuni propongono modelli di criminali vincenti, altri restituiscono invece immagini di criminali sconfitti.
    Infine, non sono sicuro del fatto che i videogiochi possano essere considerati forme d'arte. Ma anche se così fosse meno dell'1% dei videogames potrebbero considerarsi forme d'arte e GTA non c'è di certo tra questi.

  9. Aldo ha detto:

    Invece il cinema criminale è arte?

    http://it.wikipedia.org/wiki/Renato_Vallanzasca
    http://it.wikipedia.org/wiki/Vallanzasca_-_Gli_angeli_del_male
    http://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Placido (ex poliziotto)

    Scandalizziamoci per cose serie, non per un videogioco.

  10. Anonimo ha detto:

    come ho già scritto:
    "Volendo ampliare il discorso, la stessa questione si pone a proposito di film sulla mafia: alcuni propongono modelli di criminali vincenti, altri restituiscono invece immagini di criminali sconfitti."
    beh quello su vallanzasca non è un film sulla mafia, ma il concetto si applica lo stesso.
    E non mi scandalizza gta, semplicemente mi lascia un po' perplesso; per scandalizzarmi serve ben altro.

  11. Tomas Toffolet ha detto:

    se una persona si fa passare dei messaggi (giusti/sbagliati che siano) da un videogioco/film/quel che vuoi.. è uno psicolabile, quindi..

  12. Andrea Sgarro ha detto:

    Sulla questione dei videogiochi come forme d'arte è di poche settimane fa il rilascio di un videogioco dove l'unico scopo è ammirare la bellezza di un'isola camminandoci sopra ed esplorando ogni suo luogo nascosto. La domanda iniziale allora è perchè si creano dei videogiochi? Le risposte sono tantissime e ognuna di queste è al contempo vera e falsa:

    Per divertire, vedi i giochi di calcio
    per intrattenere, qualsiasi gioco intrattiene, però ci sono delle categorie apposite (vedi i vari trivial)
    per dare adrenalina, vedi tutti i giochi di macchine
    per simulare, n-mila giochi
    per colpire.

    Insomma la sottile differenza tra un pes ed un fifa non sta nel modo in cui vengono chiamate le varie competizioni, ma su come è stato sviluppato e pensato il gioco. Il fatto che fifa abbia realizzato un motore solo per gli impatti la dice lunga su cosa sia la sua idea di calcio.

    Il fatto che cod usi ancora lo stesso motore grafico e che battlefield abbia una grafica devastante con una dinamica anche del mondo ben diversa (puoi distruggere e far cadere palazzi), di sicuro indica la direzione diversa intrapresa.

    Insomma ogni gioco è un'opera d'arte, perchè se la giocassi non con l'idea di finire il gioco, ma di voler apprezzare il lavoro delle persone che lo hanno creato, magari noteresti quei dettagli che banalmente dopo poche ore di gioco ti dimentichi essere li.

    Però ancora oggi mi stupisco di come gli ultimi giochi di macchine siano fottutamente belli da vedere, siano realizzati con maniacale precisione e abbiano ore e ore di sviluppo di stile di guida.

    Ciò non toglie che si possono fare queste cose DOPO aver messo in piedi un gioco con la G maiuscola. Perchè come dico nel post, non puoi fare un gioco bellissimo da vedere, ma aver tolto le cose fantastiche che c'erano in San Andreas. Detto ciò provando i vari Grid, Dirt, BF, Fifa, Crysis, dubito che qualcuno possa non dire "Oh" alla prima visione.

    Ci sono giochi che non lo fanno, ma se uno non si stupisce dei giochi che ha in mano, forse sarebbe meglio che non li comprasse nemmeno, perchè i giochi nascono con l'idea di sorprenderti, ammaliarti, divertirti e stupirti. Se vai in giro ad investire puttane, non è colpa loro, se permetti.

  13. Andrea Sgarro ha detto:

    Per la parte "non sense" di gta, prima lo finirei, poi forse capiresti che forse, sotto sotto, uccidi per un motivo.

Lascia un Commento



 
WideoReviews © 2011 DheTemplate.com & Main Blogger. Supported by Makeityourring Diamond Engagement Rings