15 feb 2012

Il fotorealismo è vicino secondo Tim Sweeney

0 commenti
Ogni volta che sentiamo parlare di una nuova console o di una nuova generazione di schede grafiche, i comunicati stampa parlano di “fotorealismo”. Già, ma quanto manca per raggiungerlo realmente?




Secondo Tim Sweeney, co-fondatore di Epic Games, lo sviluppatore dietro ai vari Unreal e Infinity Blade, ci avviciniamo sempre di più al giorno in cui la grafica dei videogiochi non potrà migliorare ulteriormente.

Sweeney, infatti, ha dichiarato che la capacità dell’occhio umano equivale a quella di una fotocamera da 30 Megapixel in grado di percepire un massimo di 72 frame al secondo.
La miglior risoluzione possibile è dunque di 8.000x4.000 pixel.

«Il limite è davvero in vista», è stato il commento dell’uomo Epic in occasione di un intervento al DICE Summit 2012. «Riusciremo tra non molto a raggiungere la potenza di calcolo necessaria a simulare la realtà».

Non aspettatevi però cose sbalorditive dalla nuova console Xbox (strana coincidenza questa citazione ....). Eguagliare la “realtà” significa, infatti, riuscire a ottenere una potenza superiore di ben 2.000 volte quella dei miglior hardware attualmente in circolazione: un traguardo raggiungibile, secondo la famosa legge di Moore, in 17 anni.

Lascia un Commento



 
WideoReviews © 2011 DheTemplate.com & Main Blogger. Supported by Makeityourring Diamond Engagement Rings